Ekoore LiveCD 3.0 prova su strada

Cari lettori, nei giorni scorsi molti dei blogger Linux più o meno noti hanno annunciato e osannato il rilascio della iso Ekoore LiveCD 3.0, che altro non é che una distribuzione Gnu/Linux basata su Ubuntu 12.04 adattata per i tablet con l’aggiunta dei driver necessari. Tralasciando il giudizio per nulla oggettivo di blog che vengono pagati per fare propaganda all’Ekoore, questo post ha lo scopo di mettere in luce quelli che sono i pregi e i difetti di questa distribuzione. Per come è stato descritto il rilascio sembra che sia tutto perfetto ed idilliaco almeno a parole dato che di fatto non esistono distribuzioni che supportino a pieno tutte le periferiche dei tablet e che siano adeguate per un tablet. Ma tra il dire e il fare c’é di mezzo il mare. Per dire che una distribuzione supporta le periferiche di un tablet bisogna prima provarla e verificare che i driver siano installati e funzionino correttamente: quale migliore occasione di testare la Ekoore LiveCD 3.0 sul prodotto di punta della Ekoore, il Dylan.

La versione 2.2 del Ekoore LiveCD presentava i seguenti problemi con il Dylan Ekoore:

-Driver gsensor mancante (ruotando il tablet crashava il Desktop e si riavviava il sistema operativo).

-Non si riusciva a connettersi con la scheda wifi

Vediamo se con la nuova versione sono stati fatti dei passi avanti.

Prima di tutto rendiamo avviabile la iso del Ekoore LiveCD 3.0 su pendrive tramite il “Creatore di dischi di avvio” su K/Ubuntu.
In fase di installazione inseriamo la chiave wpa/wep della rete wifi in modo da scaricare eventuali aggiornamenti in fase di installazione.  Dopo l’installazione riavviamo.  Dopo il riavvio il wifi sembra funzionare correttamente a prima vista.

Il problema è che il livello del segnale wifi in ricezione risulta essere di gran lunga più attenuato su Ubuntu rispetto a Windows: la potenza del segnale risulta bassa perfino nelle vicinanze del router wifi (2-3 metri) in condizioni di campo aperto (in assenza di ostacoli).  Questo è un bug noto che si verifica solo con alcune schede wifi. Come potrete intuire questo rende problematica la navigazione sia con reti pubbliche che in ambiente domestico.

Un altro problema fastidioso riscontrato è legato alla tastiera virtuale onboard keyboard: dopo aver digitato un qualsiasi tasto della tastiera virtuale il desktop si blocca e si è costretti a forzare lo spegnimento. E’ come se all’improvviso il touchscreen smetta di funzionare.

Sia con Gnome-Shell che con Unity si verificano frequenti crash dell’ambiente grafico che mi riportano alla schermata di login. Inoltre quando si verificano questi crash il touchscreen smette di funzionare e si è costretti a collegare una tastiera usb per potersi loggare o nei peggiori dei casi si è costretti a forzare lo spegnimento.

Ho fatto anche un tentativo installando kubuntu-desktop per verificare se i crash e i blocchi del sistema si verificano anche con KDE: idem all’improvviso il touchscreen smette di funzionare e sono costretto a collegare un mouse usb.

Oltre ai bug riportati, questa distribuzione eredita i pregi e i difetti di Ubuntu 12.04.

Personalmente penso che per l’utilizzo su tablet come ambiente grafico sia più adatto Gnome-Shell che sembra essere più reattivo e scattante.

Ora come ora ritengo che il sistema operativo sia inutilizzabile se non si fixano questi bug particolarmente fastidiosi. Pertanto non possiamo che sperare in un pronto intervento dei tecnici Ekoore.

3 Responses to “Ekoore LiveCD 3.0 prova su strada”

  1. Nicola scrive:

    Ciao, ho un piccolo consiglio, che mi permetto di scriverti qui: dopo aver letto questo ed il tuo post precedente sul prodotto Ekoore, a mio avviso, scatenare una diatriba tra blogger a “parole scritte” serve un pochino a poco… il consiglio sostanzialmente è quello di realizzaare una review del prodotto, un video in cui mostri sia gli aspetti positivi che quelli negativi (e magari parli anche delle non-risposte avute dall’assistenza).
    Molte persone cercano video recensioni dei prodotti prima di acquistarli, e a mio avviso è uno dei pochi modo che abbiamo noi “consumatori” (non illudiamoci di essere sempre clienti o utenti) per tentare di difenderci dai sopprusi (o “ciofeche”).
    P.s.
    In bocca al lupo!

  2. Ingalex scrive:

    Certo era già in programma la realizzazione di un video perchè troppo spesso l’assistenza tecnica Ekoore evita di rispondere perchè non è in grado di risolvere certi problemi. Spesso fa finta che certi problemi non ci siano oppure vengono nascosti a scapito dell’utente. Voglio realizzare il video per mettere in evidenza tutti i bug e i lati positivi del prodotto. Io sono stato il primo ad aver acquistato il prodotto per differenti motivi citati nel post precedente, ma se avessi trovato qualche recensione o video in cui venivano messi in evidenza i problemi ci avrei pensato due volte prima di fare l’acquisto.
    Nell’ultima email che ho ricevuto dall’Ekoore mi hanno scritto che il problema al wifi deriva da Ubuntu. Ma non è certo qualcosa di nuovo, la maggior parte degli utenti di Ubuntu sanno che si tratta di un bug noto con alcune schede wifi. E allora il loro il loro lavoro in che consiste se non nell’aggiungere e sistemare i driver che non funzionano? Mi hanno detto di compilare i driver della Realtek che saranno aggiunti nel prossimo aggiornamento della loro iso. Da giugno ci ho provato diverse volte ma senza successo. Non funzionavano.

  3. Nicola scrive:

    Guarda, forse il mio commento non era molto chiaro, quindi aggiungo una premessa che non avevo scritto: ti credo, ma ti credo proprio al 100%… perchè sò come funziona il mondo dell’elettronica di massa, dove contano “i numeri” e non la qualità o il prodotto, dove prima vendi, poi a seconda del venduto si valuta se assistere e come assistere, sempre che questo accresca “i numeri”… (dove appunto la sola Apple la fa da pardona facendo sì, strapagare i suoi prodotti, ma supportandoli a 360 gradi e studiandoli per la “massa”).
    Ecco perchè mi sono permesso di darti un consiglio, perchè di fronte all’evidenza di un video (o due) con le 2 versioni del software e con i problemi su entrambi, non c’è scusa che tenga: il prodotto è “baggato”, è uno schifo punto e basta… e se un device è certificato per ubuntu, e se la stessa casa produttrice me lo fornisce, allora il problema è della casa produttrice che poi in qualche modo si rifarà sul produttore del sistema operativo…

    Ti auguro buona fortuna. Ciao!

Leave a Reply

 

Login

Google Pagerank

...loading

Friend Site

PaperblogIl BloggatoreGiornaleBlog Notizie Blog di Informatica e Internethttp://www.wikio.itAdd to Technorati FavoritesSegnala FeedVero GeekTecnolandiaAggregatore di blogAggregati a KikkeMania.comSmilla MagazineColombo’S Blogiwinuxfeed.altervista.orgFeedelissimobloghissimoAggregatore di feedMiglior AggregatoreBlogItalia.itIscritto su Mondo Geek.it- aggregatore di news sulle tecnologieAggregatore Blogtua notiziaWebShake – tecnologiaWebsoblipperaggregatuttolimegatorMarco Robutti - Software Newseppoliano.net Blognotiziedalweb map of RSS
Wikio - Top dei blog - Linux

Blogroll

    '); ?>

Help us!

contact us map of RSS


Calendar

settembre: 2016
L M M G V S D
« Apr    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930